giovedì 1 gennaio 2015

Calendario della "Vita Consacrata" GENNAIO 2015: San Basilio Magno




Vescovo e dottore della Chiesa

2 gennaio

Cesarea di Cappadocia, attuale Kaysery, Turchia, 330 – 1 gennaio 379




Nacque a Cesarea di Cappadocia, attuale Kaysery in Turchia, verso il 330 da un ricco retore e avvocato. La sua famiglia era intrisa di santità: suo nonno morì martire nella persecuzione di Diocleziano e sua nonna, Santa Macrina, fu discepola di San Gregorio Taumaturgo nel Ponto. Santi furono i suoi genitori Basilio ed Emmelia, che ebbero oltre a Basilio altri cinque figli tra cui San Gregorio, poi vescovo di Nissa, e San Pietro, vescovo di Sebaste, e cinque figlie. La primogenita, Santa Macrina, omonima della nonna, visse nella sua proprietà di Annesi che aveva trasformata in monastero .

Prima di essere vescovo nella sua terra natale, aveva vissuto in Palestina e Egitto. Vi era stato attratto dal richiamo del deserto e della vita monastica. Fu in solitudine che, insieme con Gregorio di Nazianzo conosciuto durante gli studi ad Atene, elaborò la regola per i monaci basiliani, che sarà imitata anche in Occidente. Visse appena 49 anni ma la sua intensa e profonda attività di predicatore gli valsero il titolo di «Magno». Ricevette l'ordinazione sacerdotale verso il 364 da Eusebio di Cesarea cui successe sulla cattedra vescovile nel 370. Durante il servizio episcopale si impegnò attivamente contro l'eresia ariana. 

Morì l'1 gennaio 379 a Cesarea dove fu sepolto. Tra le sue opere dottrinali si ricorda soprattutto il celebre trattato teologico sullo Spirito Santo.




“Lo Spirito è veramente il luogo dei santi

e per lo Spirito, il santo è una dimora particolarmente adatta, 

poiché il santo si offre ad abitare con Dio 

ed è chiamato suo tempio”

(Liber de Spiritu Sancto, 26,62)

Nessun commento:

Posta un commento